1.2.3…via

13 Luglio 2008, dopo tante attese, preparazioni e corse… siamo arrivati al gran giorno.

Ebbene si, oggi mi sposo. Mi sposo perchè amo la mia compagna e perchè vogliamo essere una famiglia. Alcuni non se l’aspettavano, vista la convivenza, ma per noi convivere non era un arrivo ma solo un passo vero l’obbiettivo (e poi, diciamolo, dividere matrimonio dall’imbastimento della casa è stato solo un bene per la nostra salute mentale e fisica!). Ci sposeremo in comune, nonostante una lunga militanza in seno alle organizzazioni della chiesa. E’ stata una scelta sofferta ma coerente col fatto che non ci riconosciamo in questa chiesa, in queste istituzioni ed in quel che la chiesa vuole che la chiesa sia. E proprio per i nostri trascorsi, avremmo ritenuto ipocrita presentarci davanti all’altare e dire di si a tutte quelle promesse sul crescere una famiglia secondo i dettami della chiesa, credere nel papa e nel clero e tante altre. Se non avessimo fatto quello che abbiamo fatto nel passato, probabilmente non ce ne sarebbe importato nulla ed oggi saremmo davanti a quell’altare.

In questi giorni, mesi, anni ci sono state vicine tante persone che vorrei ringraziare una ad una. I nostri parenti, i nostri amici più stretti, i nostri testimoni e tutti coloro che ci vogliono bene. Vi sentiamo vicini come non mai prima d’ora. Grazie.

Orsù, si parte, c’è ancora roba da fare prima che comincino ad arrivare i primi. Intanto abbiamo già perso la possibilità di mangiare sotto il portico: il tempo, nonostante la data estiva, non sembra clemente. Incrociamo le dita!

Advertisements

One Response to 1.2.3…via

  1. VoxNova says:

    Con grande ritardo, comunque un grande bacione di AUGURI!!!!
    Da buon alpino, sbaciucchio più la tua dolce metà 🙂

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: