Approvvigionamenti

Lo sciopero degli autotrasportatori sta mettendo in crisi la distribuzione di qualsiasi genere, dagli alimentari alla benzina, alle scenografie di uno spettacolo tetrale.  Al di là delle pretese sindacali e delle posizioni del governo quello che lascia sconcertati è come decenni di politica pro-fiat abbiano reso l’italia pneumo-dipendente. Abbiamo speso miliardi di euro per fare strade, per favorire il trasporto su ruota lasciando andare in malora la rete ferroviaria ed i trasporti a basso costo e basso impatto ambientale. Basta andare all’estero per vedere come il trasporto non è tutto come quello italiano. Treni e navi trasportano merci in giro per l’europa in maniera molto più consistente di noi. Perfino in america il trasporto su rotaia va forte. Dovreste vederli i treni che attraversano l’america: lunghissimi, enormi, stracarichi di merce. Qui invece sono pochi e non fanno che bloccare la circolazione dei pendolari. Perchè si doveva favorire la più grande azienda italiana.

Il problema è sempre lo stesso: gente che ci governa guardando a malapena all’oggi, tanto il domani non lo vedranno di certo loro.

Advertisements

One Response to Approvvigionamenti

  1. lisa says:

    Io sinceramente sono molto preoccupata per la situazione, e devo ammettere a malincuore che anche a me come alla maggior parte degli italiani la cosa che potrebbe mancare di più se la situazione continua è la benzina. Siamo benzina dipendenti…oggi ho preso l’autobus così come faccio quando i miei orari me lo permettono, ma il dubbio è: domani l’autobus passerà o rimmarrà fermo al deposito perchè neanche loro hanno più benzina?
    E cmq neanche le mie simpatie vanno agli autotrasportatori, non tanto per i disagi che stanno creando, ma perchè vorrei anch’io che si incentivassero altri mezzi di trasporto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: