Dispersi nel mondo

Leggo ora un articolo dal corriere. Mi ha fatto letteralmente piegare in due. Sembra impossibile ma la pubblica amministrazione italiana è solo capace di rendersi ridicola. In breve i fatti:  da un anno circa il ministero degli esteri ha creato un sito dove registrarsi se si va all’estero, per eventuali situazioni di emergenza. Carino, non so quanto utile, ma insomma: potrebbe anche servire! Comunque la cosa assurda è che il sito non va più. Non perchè è stato abbandonato il progetto ma perchè è scaduto il dominio.

Ora, che capiti a me o a voi è un conto, ma scommetto che c’era qualcuno (o anche più, tanto l’Italia è ricca e statale) pagato UNICAMENTE (o quasi) per seguire questo sito.

Assurdo.

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: