Un diritto

In america portare armi è un diritto di ogni cittadino. Parole del presidente George W. Bush. Che però precisa però non deve essere permesso di portarle nei campus e di sparare ai ragazzi. Diciamolo che quest’uomo è un genio. Ora migliaia di americani grideranno all’ingiustizia!

Intanto ieri si è consumato il più grave massacro di questo tipo nella storia degli USA. Un ragazzo è entrato in un campus in Virginia ed ha cominciato a sparare uccidendo 32 persone e ferendone altrettante. Columbine ne aveva causati “solo” 16.

Salgono così a 35 le stragi scolastiche negli ultimi 10 anni. 15000 morti all’anno per armi da fuoco.

Un diritto inalienabile.

Senza armi ci si dimenticherebbe di derivare dalle bestie.

11 Responses to Un diritto

  1. EVA scrive:

    LA DIFESA PERSONALE E’ UN DIRITTO! SI PUO’ UCCIDERE ANCHE CON LE ARMI BIANCHE NON SOLO QUELLE DA SPARO. QUI IN ITALIA SI DIFENDONO SOLO I MAFIOSI.

  2. Dennis scrive:

    Tu, cara, sei una […].

    NDR: per favore niente offese, c’è modo e modo 😉

  3. mikyjpeg scrive:

    Non confondiamo cose ben diverse. In Italia la legislazione per il possesso delle armi è non dico severa ma quantomeno selettiva. In america si portano le armi come i vestiti. Mio zio gira con la pistola alla vita anche in casa.
    Se hai visto Bowling for Columbine puoi vedere come le armi vengano addirittura regalate se apri un conto in banca. E’ la mentalità. Se è facile avere le armi è facile usarle. E non solo per difendersi.
    C’è anche da dire che ormai siamo esasperati. La cronaca è piena di vicini che si ammazzano per liti futili e assurde. Una volta si risolveva a scazzottate ora armi (sia da sparo che da taglio) fanno compiere veri massacri.

  4. Ultime Notizie scrive:

    Il secondo emendamento della Costituzione americana prevede il diritto “Protects the pre-existing right to keep and bear arms.” Quanto viene affermato da Bush non è da riternersi scandaloso ma ha fatto una precisazione al II e IX emendamento.

  5. Demilune scrive:

    Dalle parole di Bush si capisce come il suo unico interesse sia quello di proteggere i lobbisti delle armi. Quelle che versa per i ragazzi morti sono lacrime finte, anche perchè queste vittime sono il tributo che un paese come L’America, basato sul potere del petrolio e delle armi, deve pagare per continuare nella sua abbuffata di potere e denaro.
    Ormai è chiaro che gli americani non sono più un modello, né per democrazia, né per libertà, né per intelligenza. Bisogna rivalutare il modello democratico e civile che l’Europa Unita cerca di imporre al mondo.

  6. Gentile autore,

    ti comunichiamo che il tuo post, visibile all’indirizzo http://liberoblog.libero.it/cronaca/bl6720.phtml, ritenuto particolarmente valido dalla nostra redazione, è stato segnalato all’interno di LiberoBlog, il nuovo aggregatore blog di Libero.it.

    Pensiamo che questo ti possa dare maggiore visibilità sul web e presumibilmente maggiore traffico sul tuo blog, in quanto Libero.it è visitato quotidianamente da milioni di persone.

    Nel caso tu fossi contrario a questa iniziativa, il cui fine è quello di segnalare ai nostri lettori i contenuti più validi rintracciati nella blogosfera, ti preghiamo di segnalarcelo via e-mail chiedendo la rimozione del tuo post dal servizio. Procederemo immediatamente.

    Per saperne di più di LiberoBlog e sulla sua policy:

    http://liberoblog.libero.it/disclaimer.php

    Per suggerimenti e critiche, non esitare a contattarci a questo indirizzo
    e-mail: blog.n2k@libero.it

    Ringraziandoti per l’attenzione, ti porgiamo i nostri più cordiali saluti

    LiberoBlog Staff

  7. magaliedubois scrive:

    “Diciamolo che quest’uomo è un genio”
    Appena ho letto la prima riga del tuo post volevo scriverlo nei commenti, un bel “è un genio!”, ma ci hai pensato già tu 🙂

    Povero mondo.

  8. VoxNova scrive:

    Saluti,carissimo. Ho sempre creduto e lo credo ancora, che non sia l’arma a essere pericolosa ma chi ci stà dietro. E’ per questo che credo sia doveroso verificare bene a chi le si dà in mano e perchè. Vedi, io ho il porto d’armi e per come l’ho ottenuto facilmente c’è da dire solo una cosa: in Italia è anche questa quasi quasi una questione di tasse!
    Per il resto -ne abbiamo discusso un pò indirettamente- c’è da chiedersi se l’arma peggiore non sia l’uomo medesimo.
    Per quello che è tragicamente avvenuto non ci sono proprio parole 😦

  9. mikyjpeg scrive:

    Certamente questo è sicuramente vero e non ho la minima intenzione di metterlo in dubbio. D’altronde le armi non hanno ancora imparato a sparare da sole per quanto “intelligenti” siano. Il mio appunto è che se la diffusione è dilagante come nella società americana, dove più del 70% della popolazione possiede un’arma da fuoco, è molto più facile che vengano usate. Magari in un minuto di pazzia, durante l’ira scatenata da una lite. Non dico che tutte le disgrazie siano messe in atto da pazzi suicidi. Quante volte si legge di persone descritte come tranquille e gentili che colte da raptus fanno una strage. Cose che ormai sono all’ordine del giorno. Certo, si può fare una strage con qualsiasi arma, ma, ribadisco, con un’arma da fuoco le probabilità di fare (e farsi) del male aumentano notevolmente.

  10. profmau scrive:

    Penso sia soprattutto un fatto di mentalità comune e abitudini, certo anche qui in Italia abbiamo un sacco di cattive abitudini…ma portare quotidianamente armi senza un motivo la trovo per fortuna ancora lontana dal realizzarsi qui…e spero avvenga più tardi possibile…Mi fa pensare il fatto che in fondo queste pessime abitudini si diffondono perchè siamo abituati a ritenenere giusto o quantomeno non sbagliato quello che fanno tutti: lo trovo un sistema critico decisamente aberrante, ma anche nella nostra società molto diffuso. MANCA TOTALMENTE UN RIFERIMENTO PERSONALE A DEI PRINCIPI MORALI! preoccupiamoci di questo, tutti me compreso…è un problema urgente e forse l’unico ambito in cui si posssa fare qualcosa: pensare, confrontarsi e decidere con coscienza cosa riteniamo giusto e cosa sbagliato, e soprattutto agire di conseguenza!

  11. pasquale scrive:

    Non riesco proprio a comprendere la mente di chi compie un gesto del genere….è a dir poco assurdo…assurdo portare armi, assurdo uccidere, assurdo vivere in un ambiente come gli USA dove non è la prima volta che sentiamo fatti del genere. Ora si parla di record: 32 persone uccise a fronte di un tetto precedente di 16, come se fosse un sparatutto dove vince chi butta giù più bersagli

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: