Bye bye, Mr. Dynamite

Addio James

Il giorno di natale si è spenta una stella della musica mondiale. Il grande James Brown. Un figlio del sogno americano: nato povero, sopravvissuto da giovane raccogliendo cotone, lustrando scarpe e facendo il procacciatore di clienti al bordello della città. A sedici anni entra in riformatorio in seguito ad un’arresto per rapina a mano armata. Una storia come tante per un ragazzo nero che viveva negli anni ’40 nel sud dell’east coast. Ma all’uscita del riformatorio la sua vita cambia: fonda la sua prima band, i The flames, con la quale incide il suo primo grande successo Please, please, please (40 dischi d’oro). Dagli anni sessanta rimane ininterrottamente in testa alle classifiche rythm’n’blues americane. Un successo strepitoso che continuava a replicarsi nella musica come sullo schermo (dai Blues Brothers a Rocky IV). Un artista come non esistono più, che fino all’inizio di dicembre (quando sono cominciati i problemi che l’hanno portato alla morte) ha continuato a mietere concerti in giro per il mondo. Perchè la musica era la sua più grande passione e il rapporto con il pubblico il suo ossigeno. Artisti così purtoppo se ne vedono sempre meno, sostituiti da boriosi ex-ragazzini che basano il loro successo più sul marketing che sulla musica. Per questo rimarrà nei nostri cuori e quando sentiremo la sua musica potremmo sempre dire I feel good!.

One Response to Bye bye, Mr. Dynamite

  1. lisa scrive:

    Direi che possiamo aspettarci a breve il classico Greatest hits postumo…così finalmente ascoltandolo scoprirò che un sacco di canzoni le conosco ma non sapevo fossero sue!🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: