Maria Antonietta (Sofia Coppola)

Maria Antonietta

L’ho visto l’altra sera e se devo dir la verità non mi ha colpito particolarmente. Oddio, è un buon film, girato bene e anche recitato più che degnamente ma sembra un po’ un’opera mancata, interrotta. Non è per niente un film storico dato che la storia si respira negli ambienti e nei costumi, si sfiora un paio di volte ma non viene mai veramente chiamata in causa. E’ piuttosto la storia di una ragazza, sradicata da casa e importata nel mondo dell’eccesso, che cerca invano attorno a se l’affetto che il marito non è in grado di dimostrarle (la Coppola, che in fondo vede sempre il buono in tutti i personaggi che mette sullo schermo, lo fa vedere premuroso ma distaccato, impacciato come risultato di un modo di vivere del tutto impacciante). La prima parte è sicuramente la migliore: la consegna della sposa, l’arrivo a Versailles, la conoscenza della decaduta ed inutile nobiltà francese e del suo mondo di eccessi. Poi si comincia a vacillare spostando lo sguardo su di lei e sulla sua vita.
In particolare concordo con quanto affermato da Manuel Billi ne gli spietati:

Sebbene l’autrice del Giardino delle vergini suicide sembri inizialmente aspirare a vivisezionare, con spirito da entomologo, il dorato e fatuo (altro) mondo di Versailles, con i suoi rituali, i doveri dell’etichetta, il Petit e il Grand Trianon, le fontane zampillanti e la Galerie des Glaces, presto, molto perspicacemente, si accorge di non poter eguagliare Kubrick, abbandona la via del Maestro ed imbocca quella di Bridget Jones.

Il film gigioneggia un po’ troppo tra feste, amanti e finta vita contadina (in una piccola maisonne all’interno degli immensi giardini) fino ad un finale veloce e forse non del tutto adeguato. Concordo nella scelta del momento conclusivo, ovvero la partenza da Versailles, in quanto rende ancora meglio l’obbiettivo di raccontare la storia personale della regina all’interno del suo mondo; quello che trovo un po’ buttato lì sono le fasi che portano alla fine. Concitate ma che coprono in breve tempo un arco piuttosto lungo di vita reale.
In definitiva un film buono con alcuni ma. Direi 7/10.

One Response to Maria Antonietta (Sofia Coppola)

  1. lisa scrive:

    A me è piaciuto, rispetto alla media dei film che ho visto ultimamente direi parecchio. E valutando con la mia scala personale, direi che lo comprerei, mi piacerebbe averlo in casa.
    Secondo me i ritmi andavano bene, forse dopo solo l’incoronazione sono stati un po’ troppo lenti rispetto al tempo che passava (non si capisce mai quanti anni trascorrono se non che all’inizio lei mi pare abbia 14 anni e poi all’incoronazione 18, poi volendo si può calcolare vedendo crescere i figli ma non è esplicito). Cmq credo che i ritmi lenti di lei regina andassero bene con la vita che aveva deciso di condurre una volta trovatasi davvero padrona di sè stessa. Tutto quello che si vede di Versailles è reale!
    Lo consiglierei, è un bel film da vedere.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: